Home Vacanze italiane

Vacanze romane: cosa vedere a Roma

Il Colosseo: monumento simbolo della città e sicuramente una delle cose da vedere a Roma
Avatar
Scritto da Marketing

Le sono stati dedicati film, canzoni, opere, per citarne solo alcuni; ciascuno dei quali dichiarava “Roma sei meravigliosa”. La capitale italiana è un piccolo gioiello, un museo a cielo aperto in cui è sufficiente camminare tra le vie gremite di turisti e residenti per accorgersi del suo fascino antico. Come ti sarà sicuramente saltato agli occhi questa è la seconda tappa della rubrica Vacanze italiane (qui gli altri articoli), per cui iniziamo subito con: cosa vedere a Roma.

Nelle prossime righe vogliamo farti scoprire le attività uniche per il tuo soggiorno, quali specialità provare ma, soprattutto, dove parcheggiare per goderti il viaggio nella capitale in totale relax.

Quando a Roma fai come i romani

Per vivere appieno una città la cosa migliore è seguire passo per passo ciò che fanno gli abitanti del luogo: fai come i romani sarà, quindi, il tuo nuovo mantra! Ebbene sì, perché le rotte turistiche sono sicuramente quelle principali per ammirare le bellezze del luogo ma non sempre sono le più ricercate.

La top 5 di cosa vedere a Roma

Qui di seguito ti proponiamo le 5 cose assolutamente da vedere e fare durante un viaggio a Roma.

Il tramonto dal Giardino degli aranci

Cala la sera, il cielo si tinge di arancione e rosso e Roma inizia a illuminarsi di mille luci. Quale migliore occasione per godersi la città eterna dall’alto, ammirandola a perdita d’occhio. È proprio quello che puoi fare recandoti al Parco Savello, meglio noto come il Giardino degli Aranci, in cima al colle Aventino. Il nome deriva dai profumatissimi filari di arance amare che sono stati piantati nel vastissimo parco, ampio quasi 8.000 m2.

In questo luogo così suggestivo si possono ammirare le meraviglie di Roma. Si tratta di uno degli affacci più belli della capitale, con un belvedere che comprende il Tevere, i Templi del Foro Boario, Santa Maria in Cosmedin e ancora il Gianicolo o l’inconfondibile sagoma della cupola di San Pietro. Nelle vicinanze vi sono tantissime mete nascoste che renderanno il tuo soggiorno a Roma indimenticabile, come il buco della serratura, il Circo Massimo e la bocca della verità.

Cosa vedere a Roma: sicuramente un tramonto dal profumatissimo Giardino degli Aranci

L’estate romana o meglio RomaRama

Nel 2020 l’estate romana cambia nome e diventa RomaRama. Un carosello di eventi di ogni genere tra le vie romane che accompagna gli spettatori da luglio a dicembre. La programmazione prevede serate gratuite con cinema all’aperto, ideale per un picnic in compagnia, sotto il cielo stellato d’estate. Altri spettacoli sono, invece, a pagamento (qui l’elenco completo) e comprendono arte, musica, teatro e molto altro.

Mentre decidi cosa andare a vedere noi ti consigliamo di prenotare in anticipo il parcheggio in uno dei nostri parking convenzionati (puoi trovare qui la proposta presente a Roma) prima di perdere l’evento che avevi scelto perché qualcun altro ti ha rubato il posto che avevi trovato dopo mezz’ora a girovagare tra le vie della capitale.

L’orologio ad acqua del Pincio

Immerso nel parco di Villa Borghese si erge l’orologio ad acqua del Pincio, un vero capolavoro di ingegneria moderna. Il cronometro è collocato in Viale dell’Orologio (un nome, una garanzia come si dice), al centro di una fontana. Le forme ricordano quelle di un albero mentre il suo funzionamento riprende il più antico sistema di contrappesi, fatto di bacinelle che oscillando attivano il meccanismo che fa girare le lancette. La ciliegina sulla torta è lo scorrere dell’acqua che muove il pendolo e carica la suoneria.

Passeggiando per Villa Borghese si può essere distratti dalla vista dalla terrazza del Pincio, ben più celebre dell’orologio ad acqua, completamente immerso tra gli alberi. Ciononostante, ti consigliamo di concederti 5 minuti per recarti ad ammirarlo; è una vera meraviglia!

Cosa vedere a Roma: probabilmente una delle opere più insolite ovvero l'Orologio ad acqua del Pincio

Una serata a Trastevere

Chi non conosce o non ha mai sentito parlare di Trastevere?

Il profumo delle osterie caserecce dove i piatti sono abbondanti e la spesa ridotta, il vociare degli artigiani intenti a lavorare a qualche nuovo progetto o più semplicemente i colori dei palazzi, divisi tra vicoli stretti e piante su ogni lato. Trastevere è uno dei quartieri più caratteristici di Roma, offre monumenti da visitare e cultura da vedere. È di sera però che noi vogliamo condurti tra una forchettata di carbonara, un drink in compagnia e un cornetto caldo preso in una delle cornetterie rimaste aperte, sulla via del ritorno. È in questo luogo che in estate viene ospitata l’isola del cinema, esattamente sull’isola Tiberina. Sul Lungo Tevere le bancarelle aprono le saracinesche mentre sugli schermi si proiettano film di ogni epoca o lingua.

Se hai deciso di recarti a Trastevere in auto, ti consigliamo di dare un occhio alla nostra proposta in prossimità del caratteristico quartiere romano.

Cosa fare e vedere a Roma: Trastevere con le sue vie caratteristiche

I mercati romani

A Roma puoi trovare di tutto, in qualunque momento e in ogni mercato. Sono centinaia i luoghi in cui puoi acquistare dai fiori al cibo e dai vestiti all’antiquariato. Qui di seguito ti proponiamo i più caratteristici:

  • L’intramontabile a Campo dei Fiori

Eterno, come la città in cui si trova, il mercato a Campo dei Fiori è forse uno dei set più conosciuti di Roma. Dalla frutta e verdura, storici protagonisti del mercato, oggi si può ritrovare di tutto dai pregiati pellami agli accessori per la casa.

  • Il nuovo mercato Esquilino

Regno della teatralità, tra i richiami dei commercianti e la curiosità degli acquirenti, il nuovo mercato Esquilino (ex Piazza Vittorio) è diventato il ritrovo dei sapori multietnici della capitale. Qui si possono trovare spezie, frutta, verdura e prodotti tipici dei 4 angoli del globo.

  • Il verace mercato di Testaccio

Il nuovo incontra il vecchio al mercato di Testaccio, un luogo unico, dall’architettura moderna e dallo street food ad ogni passo. Tutti i giorni il mercato apre le sue porte alle migliaia di avventori che decidono di recarvisi.

Per gli amanti della storia, dopo un giro al mercato, ci si può immergere nella visita dell’area archeologica del sito.

  • Porta Portese, il mercato che diventa musica

Lo storico mercato romano è diventato una canzone di Baglioni. In questo luogo, celebre in tutto il mondo, si può comprare qualsiasi cosa; come si dice a Roma a Porta Portese “puoi trovare di tutto dalla pillola al Jumbo Jet”. Ogni domenica il mercato si rivolge a chiunque sia alla ricerca degli oggetti inconfondibili trovati in uno dei mercatini delle pulci più famosi al mondo.

Cos’altro vedere a Roma?

Rimani collegato al blog Onepark e scopri cosa vedere a Roma nelle nostre prossime news!

Sull'autore

Avatar

Marketing

Lascia un commento